Città

LA CARTOLINA

Bassano del Grappa è un centro di lontane origini, situato ai piedi delle Prealpi venete, lungo una delle antiche vie di diretta comunicazione fra l’Italia e l’Austria, oggi coincidente con la SS 47. Il nome della città rivela le sue origini romane, anche se il territorio ha conservato le tracce della presenza di popolazioni più antiche, qui vissute in età venetica ed in quella paleolitica. Bassano prende infatti nome dalla gens Bassia, una famiglia romana giunta qui con la colonizzazione e insediatasi in un fondo posto in posizione strategica, allo sbocco del corso del Brenta dalla Valsugana, nella pianura veneta. Dopo la prima guerra mondiale al nome di Bassano venne aggiunta la precisazione del Grappa, a riconoscimento del ruolo e del simbolo che il massiccio, sovrastante con i suoi 1779 metri, assunse come ultimo e sofferto punto di riferimento strategico per la soluzione del conflitto.

Bassano del Grappa si colloca nel cuore del Veneto, regione con la quale, in più di mille anni di storia, ha condiviso avvenimenti di grande rilievo culturale, artistico, sociale, politico ed economico. Il centro storico, sviluppato attorno ad un primo nucleo medievale, presenta una fisionomia edilizia veneziana, assunta sotto la dominazione della Serenissima Repubblica. Appartiene a quest’epoca l’emblema architettonico della città, il Ponte Vecchio, sul fiume Brenta, con un’elegante struttura lignea disegnata e costruita dal grande architetto Andrea Palladio nella seconda metà del Cinquecento, più volte distrutta dalle piene del fiume e sempre fedelmente ricostruita sul disegno originario. La città conta oggi circa 42.000 abitanti e vanta una notevole varietà di attività, imprenditoriali e produttive, sociali e culturali, sportive e turistiche. Chi la visita può trovare mostre e musei, negozi e laboratori, piazze e palazzi, in grado di soddisfare ogni curiosità, ma soprattutto può godere dello spirito di accoglienza e della cordialità tipici dei bassanesi. Si trova in una posizione geograficamente pregevole e gode di una clima particolarmente favorevole tanto che, come il lago di Garda, è il punto più settentrionale in Europa dove cresce e fruttifica l’olivo, pianta tipicamente mediterranea. Punto d’incontro di grandi vie di comunicazione, Bassano del Grappa è da sempre centro di notevole importanza imprenditoriale e commerciale: un antico e solido legame tutto bassanese fra immagini, idee ed opere ha dato vita ad interessanti espressioni nei settori della ceramica, dell’arredamento in stile, dell’oreficeria, del ferro battuto e dei componenti d’arredo. Anche nelle produzioni più moderne la sapienza artigianale bassanese riesce ad esprimersi a livelli qualitativamente elevati. In ogni sua espressione Bassano si caratterizza come città d’arte e di cultura: numerosi sono i palazzi, le chiese, gli edifici di interesse storico ed architettonico.

Particolarmente intensa è la vita culturale che ruota attorno ad un nucleo, il Museo Civico, che promuove ed ospita un’intensa attività di ricerca, di esposizione e di divulgazione, rivolta in particolare agli artisti che qui hanno vissuto ed operato: Jacopo Da Ponte, Antonio Canova, i Remondini. Opportunità di cultura e di spettacolo di grande qualità ed estremamente diversificate sono offerte da OperaEstate Festival Veneto, grande rassegna estiva di musica lirica, prosa, danza, cinema che proprio quest’anno celebra il suo trentennale.

Fotografie di Cesare Gerolimetto